Audit-covid19

Audit di verifica applicazione protocolli per la gestione del rischio da Covid-19

SCENARIO

A seguito dell’emergenza correlata alla diffusione del COVID-19 si sono aperti molteplici risvolti che si riflettono anche sulle responsabilità delle Persone Giuridiche, nell’ambito di quanto previsto dal D.Lgs. 231/01 con particolare riferimento alle tematiche della salute e sicurezza dei lavoratori (art. 25 septies D.Lgs. 231/01).
Le organizzazioni, secondo quanto previsto dal D.Lgs. 81/08, hanno inoltre l’onere di dimostrare di aver attuato:

• un’adeguata valutazione dei rischi e definito le conseguenti misure di prevenzione e protezione per i lavoratori, con particolare riferimento al rischio biologico – art. 271 D.Lgs. 81/08
• appropriati provvedimenti per evitare che le misure tecniche e organizzative possano causare rischi per la salute dei dipendenti, verificando periodicamente la perdurante assenza di rischio (incluse le modalità lavorative in ottemperanza alle disposizioni di legge per prevenire il contagio)
• le adeguate misure di sorveglianza sanitaria – art. 41 D.Lgs. 81/08
• l’informazione e formazione dei lavoratori – art. 36 D.Lgs. 81/08
• la vigilanza e il rispetto delle procedure e delle istruzioni di lavoro in sicurezza da parte dei lavoratori.

SOLUZIONE

Bureau Veritas Nexta – forte della esperienza del Gruppo in merito alle attività di audit e alla definizione dei protocolli di gestione delle emergenze – propone un servizio di assistenza alle aziende per la verifica delle corretta modalità di attuazione dei Protocolli di prevenzione.
Tali verifiche consentiranno all’azienda di:
• Verificare la conformità normativa (sia per i siti in Italia che nei paesi esteri)
• Verificare la completeza e l’efficacia delle misure adottate in azienda
• Verificare le corrette modalità di attuazione al fine di evidenziare eventuali criticità e supportare l'azienda nella scelta delle azioni da intraprendere.
Tali verifiche potrenno essere anche finalizzate a fornire le necessarie informazioni all’Organismo di Vigilanza aziendale (ai sensi del D.Lgs 23/01).

Verrà anche valutata l’adeguatezza del protocollo in relazione a:
• Il livello di integrazione con il Modello organizzativo esistente
La coerenza con la valutazione di rischio
La dimensione e tipologia dell’attività
• Le prassi e gli strumenti di comunicazione a tutti i livelli aziendali
• La stuttura dei ruoli e responsabilità

Vuoi avere maggiori informazioni?

Contattaci

LA NOSTRA METODOLOGIA

La verifica del Piano di Prevenzione (oltre alla documentazione attestante la valutazione del rischio e alle misure atte a prevenire il contagio), viene eseguita a fronte di uno specifico Protocollo di verifica che tiene conto delle best practice internazionali e delle disposizioni normative, regolamentari a livello nazionale, regionale e comunale, oltre che alle linee guida emesse da INAIL o dall'ISS (quando applicabili).

Audit di verifica di conformità normativa

• 
Misure di distanziamento sociale, equipaggiamento e misure di prevenzione e protezione
• Procedure di gestione dell’igiene e del rischio biologico
• Trattamento dei dati personali (ad es. rilevazione della temperatura, compilazione di questionari, etc)
• Comunicazione
• Formazione
• Valutazione del rischio